Articles

Risolto: Windows 10 non rileva il secondo monitor

Nel mondo frenetico di oggi, abbiamo tutti bisogno di fare multitasking nelle nostre vite ed è qui che un secondo monitor può essere molto utile. Nell’ambiente d’ufficio, è molto comune avere un monitor che fornisce dati dal vivo mentre un secondo monitor viene utilizzato per analizzare e scomporre quei dati in fogli di calcolo. A casa, può essere davvero comodo navigare sul web su un monitor o guardare un video educativo mentre si prendono appunti sul secondo monitor.

Quindi cosa succede quando troviamo il secondo monitor non rilevato? Questo può essere un problema frustrante da incontrare quando si sta cercando di lavorare a casa o in ufficio e Windows non riesce a rilevare il secondo monitor, rendendolo inutile. Ci sono molte ragioni per cui questo errore può verificarsi in Windows 10, ma ci sono diversi modi per risolvere il problema del doppio monitor di Windows 10 o il simile secondo monitor non rilevato di Windows 7. In questo articolo, condividiamo i passaggi chiave che gli utenti hanno segnalato per ottenere il loro secondo monitor rilevato sul loro dispositivo Windows 10.

Come ottenere Windows 10 per rilevare il tuo secondo monitor

Il motivo per cui Windows 10 non può rilevare il tuo secondo monitor molto probabilmente si riferisce a un problema di driver, che esploreremo di seguito. Tuttavia, come per tutti i problemi con il tuo dispositivo Windows, il primo passo dovrebbe essere quello di riavviare semplicemente il tuo portatile o computer! Questo metodo può spesso risolvere semplici problemi di visualizzazione, come molti utenti hanno riportato.

Se il dispositivo non è ancora in grado di rilevare il secondo monitor dopo il riavvio, allora probabilmente è necessario prendere provvedimenti per ripristinare il driver di visualizzazione. Gli utenti di Windows 10 possono seguire i passaggi seguenti per rilevare un secondo monitor.

  1. Rileva manualmente le impostazioni del monitor
  2. Riavvia il driver alla versione precedentemente installata
  3. Aggiorna il driver del display
  4. Cambia la frequenza del monitor

Metodo 1 – Rileva manualmente le impostazioni del monitor

Se non riesci ancora a rilevare il secondo monitor in Windows 10, allora potresti dover provare a rilevare manualmente le impostazioni del display per sincronizzarle con la tua scheda video. Questa dovrebbe essere la vostra prima opzione perché è la più semplice e richiede la minor quantità di lavoro. Spesso, la soluzione più semplice e facile è la migliore! Segui i passi qui sotto per provare a risolvere manualmente attraverso Settings.

  1. Clicca sul pulsante Start per aprire la finestra Settings.
  2. Sotto il menu Sistema e nella scheda Schermo, trova e premi il pulsante Rileva sotto la voce Schermi multipli. Windows 10 dovrebbe rilevare automaticamente un altro monitor o display sul tuo dispositivo.

Se i passaggi precedenti non ti aiutano a rilevare il tuo secondo monitor in Windows 10, allora il tuo problema riguarda quasi certamente la tua scheda video o scheda grafica e il relativo driver. Vedi le istruzioni qui sotto per l’aggiornamento o il rollback del tuo driver di visualizzazione in Windows 10. Molti utenti di Windows 10 condividono il metodo di aggiornamento o rollback del driver come la soluzione più probabile per Windows che non mostra un secondo monitor.

Metodo 2 – Rollback del driver alla versione precedentemente installata

E’ possibile che il motivo per cui il tuo dispositivo non può rilevare il secondo monitor sia legato a un driver del dispositivo aggiornato recentemente. In alcuni casi, un driver di visualizzazione aggiornato potrebbe essere incompatibile con il tuo secondo monitor. Se hai recentemente aggiornato il tuo driver di visualizzazione, allora potresti provare i passaggi seguenti per far sì che il tuo dispositivo rilevi il secondo monitor.

  1. Premi il tasto Windows + X sulla tua tastiera.
  2. Seleziona Gestione dispositivi dalle opzioni disponibili nella nuova finestra.
  3. Seleziona le impostazioni di Display Adapters ed espandi per vedere i dispositivi disponibili.
  4. Clicca con il tasto destro del mouse sull’adattatore di visualizzazione e scegli Proprietà.
  5. Passate alla scheda Driver.
  6. Seleziona Roll Back Driver.
  7. Windows ti chiederà di fornire un motivo per il rollback. Scegli il motivo e premi Sì.

In alcuni casi, Windows 10 non ti permetterà di usare il pulsante di rollback. Se questo è il caso, allora dovrai andare sul sito web del produttore del display per scaricare il driver precedente da installare. Questo passo è di solito semplice come navigare sul sito web del produttore e individuare i loro driver e la sezione di supporto. Qui dovrebbero avere tutti i loro driver attuali e precedenti disponibili per il download.

Metodo 3 – Aggiorna il driver per il display

Se il rollback del driver non risolve il problema del display e il tuo dispositivo non riesce ancora a rilevare il secondo monitor, allora è possibile che tu stia usando il driver del display sbagliato. Potrebbe essere necessario ottenere il driver corretto per la tua scheda video. Segui i passi seguenti per aggiornare manualmente la tua scheda grafica usando Gestione periferiche.

  1. Premi il tasto Windows + X sulla tua tastiera.
  2. Seleziona Gestione periferiche dalle opzioni disponibili nella nuova finestra.
  3. Seleziona le impostazioni di Display Adapters ed espandi per vedere i dispositivi disponibili.
  4. Fai clic con il pulsante destro del mouse sull’adattatore dello schermo e scegli Aggiorna driver.
  5. Scegli l’opzione Cerca automaticamente il software del driver aggiornato.
  6. Riavvia il dispositivo affinché le modifiche abbiano effetto.

Il nuovo driver per la tua scheda video dovrebbe risolvere il problema di Windows che non rileva il tuo secondo monitor. Se un driver più recente non è disponibile per il tuo dispositivo, allora Windows rileverà e aggiornerà automaticamente il driver della tua scheda grafica esistente.

Metodo 4 – Cambia la frequenza del tuo monitor

La frequenza di aggiornamento o frequenza di un monitor è la velocità con cui l’immagine cambia. Più veloce è il refresh rate o la frequenza, più volte l’immagine si aggiornerà e l’immagine apparirà più liscia, specialmente quando si guarda un video. Il numero di immagini che cambiano al secondo si misura in hertz.

La frequenza richiesta dipende dalla sua funzione. Un cinema con la sua lunga bobina funziona a soli 24 hertz, mentre i vecchi televisori standard funzionavano a 50-60 hertz. Un tipico monitor di computer funziona a una frequenza di 60 hertz, ma gli ultimi e più grandi display per i videogiochi arrivano a 240 hertz! Questo è particolarmente importante nel mondo dei videogiochi online dove i giocatori sono in competizione tra loro ed è fondamentale avere la migliore e più fluida risoluzione video per ottenere un vantaggio competitivo.

Secondo alcuni utenti, si potrebbe essere in grado di risolvere questo problema cambiando la frequenza. Segui i passi qui sotto per far riconoscere al tuo dispositivo il tuo secondo display.

  1. Apri l’app Impostazioni premendo il tasto Windows + I.
  2. Una volta aperta l’app Impostazioni, naviga fino alle proprietà di sistema.
  3. Scorri fino alla sezione per Display multipli e seleziona Proprietà adattatore display.
  4. Una volta aperta la nuova finestra delle proprietà, trova la scheda Monitor. Imposta la frequenza di aggiornamento dello schermo a 60 Hertz e clicca sul pulsante Applica e su OK per salvare le modifiche.

Ora dovreste essere in grado di vedere il vostro secondo monitor. Questa potenziale soluzione si basa sulla possibilità che il vostro monitor e la scheda grafica non siano sincronizzati in termini di capacità di visualizzazione. Se questo è il caso, allora ridurre la frequenza a un’impostazione di visualizzazione più semplice potrebbe risolvere il tuo problema. Altrimenti, potresti aver bisogno di aggiornare la tua scheda video per accedere completamente alle capacità del tuo monitor.

Pensieri finali

Se Windows 10 non mostra il tuo secondo display, il problema è probabilmente legato a un problema di driver. Seguendo i passaggi di cui sopra in sequenza, si dovrebbe essere in grado di risolvere questo problema comune rapidamente e comodamente a casa propria.

Al giorno d’oggi è molto comune operare con più display e non è raro per le persone utilizzare 3 o 4 display allo stesso tempo. Se si cammina in un piano di trading in una grande banca in una qualsiasi delle capitali finanziarie del mondo, si possono anche vedere alcuni utenti con 5 o 6 display! Questa configurazione permette agli utenti di fare facilmente il multi-task. In questo caso, significa che un day trader può tenere traccia di più punti di dati in movimento sul mercato mentre prende decisioni in frazioni di secondo su somme di denaro molto grandi.

Tuttavia, l’uso di più monitor non è solo per i tipi di finanza ad alta potenza. Nel mondo odierno di dati ad alta velocità e volume, la maggior parte degli utenti ha bisogno di un secondo monitor solo per l’uso quotidiano. Per esempio, se lavorate da un ufficio a casa e avete bisogno di una videochiamata con un cliente o un partner commerciale, un secondo monitor vi permetterà di essere nella chiamata mentre condividete l’altro display nella chiamata per scopi illustrativi.

Dati i chiari vantaggi di avere più display, è imperativo che Windows possa riconoscere tutti i monitor che volete usare senza problemi. Occasionalmente questo può diventare un problema soprattutto con gli aggiornamenti che si verificano sul vostro dispositivo. Non c’è motivo di preoccuparsi perché, come abbiamo spiegato in questa guida, è relativamente semplice risolvere questo problema a casa.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.