Articles

“Occhi secchi e pruriginosi dopo un intervento di cataratta? – Informazioni sulle ragioni, prevenzione e trattamento dal migliore ospedale di chirurgia della cataratta in India occidentale

X

Privacy & Cookies

Questo sito utilizza i cookies. Continuando, accetti il loro utilizzo. Per saperne di più, compreso come controllare i cookie.

Capito!

Pubblicità

Dr. Nitesh, un medico che pratica a Panvel – Navi Mumbai costantemente ricevuto recensioni entusiastiche su di noi da alcuni dei suoi pazienti. Sulla base di tutti i feedback positivi ricevuti, ha chiesto a suo padre di viaggiare fino a Surat e di farsi operare alla cataratta con noi. Tuttavia, pensando alla distanza da percorrere e anche per la facilità delle successive visite di controllo, suo padre ha deciso di farsi operare localmente.

Inizialmente, era in grado di vedere molto bene, ma entro 2 mesi dall’intervento di cataratta il suo occhio ha iniziato a diventare rosso, grintoso e spesso doloroso. Si sentiva come se qualcuno gli stesse gettando sabbia negli occhi. Il disagio nei suoi occhi aumentò nelle 2-3 settimane successive e sospettò una complicazione nonostante fosse stato rassicurato dal suo chirurgo della cataratta. Nitesh, non volendo lasciare nulla al caso, lo portò al Centro di Chirurgia della Cataratta presso l’Advanced Eye Hospital and Institute di Sanpada, Navi Mumbai, per ulteriori diagnosi e trattamenti.

La situazione di cui sopra mi ha spinto a scrivere questo blog su cause, prevenzione e trattamento della sindrome dell’occhio secco dopo un intervento di cataratta. Sono sicuro che questi sintomi sono familiari a molte persone che si sottopongono alla chirurgia della cataratta. I pazienti operati di cataratta sono inclini alla sindrome dell’occhio secco a causa della loro età e dei problemi di salute sistemici coesistenti. Questi sintomi sono sicuramente legati all’intervento di cataratta, ma non sono necessariamente dovuti a complicazioni chirurgiche. Anche un grande intervento di cataratta può portare a sintomi di irritazione, rossore e disagio dopo alcune settimane o mesi.

Ci sono diversi fattori che causano questi sintomi dopo l’intervento di cataratta:

  1. Occhio secco preesistente (condizioni della palpebra e aumento della MGD)

Data l’età avanzata dei pazienti, molto spesso la composizione del film lacrimale è alterata e un equilibrio molto precario esiste sulla superficie oculare. Anche un piccolo disturbo o un fattore esterno può contribuire ad aumentare l’alterazione del film lacrimale e questo a sua volta causa sintomi di disagio e secchezza. La disfunzione delle ghiandole di Meibomio (MGD) è particolarmente comune nei gruppi di età più avanzata, oltre alla ridotta secrezione del film lacrimale. Quei pazienti che hanno una preesistente disfunzione della superficie oculare possono sviluppare più secchezza e instabilità del film lacrimale dopo l’intervento di cataratta. Questa disfunzione causa una sensazione di irritazione, secchezza e spesso rossore nell’occhio.

2. Effetto della chirurgia della cataratta

Vari fattori legati alla chirurgia della cataratta possono portare alla secchezza dopo la chirurgia della cataratta:

  • Durante la chirurgia della cataratta alcuni nervi corneali vengono tagliati- I nervi corneali sono importanti nell’autoregolazione delle lacrime poiché forniscono la sensazione nel ciclo di feedback che segnala la produzione di lacrime. Quando la funzione di questi nervi è ridotta a causa di un intervento di cataratta, può limitare significativamente la capacità dell’occhio di creare un film lacrimale adeguato. Questo a sua volta causa i sintomi legati all’occhio secco.
  • L’intervento chirurgico induce una certa infiammazione nell’occhio. L’infiammazione della superficie dell’occhio può aumentare la secchezza. Questo accade a causa dell’aumento della gravità della disfunzione delle ghiandole di Meibomio e anche della ridotta produzione di lacrime.
  • Più disordini della superficie oculare sono indotti a causa dei colliri topici che sono prescritti dopo l’intervento di cataratta – Queste gocce hanno conservanti. I conservanti aumentano l’infiammazione della superficie oculare. Questo a sua volta aumenta la disfunzione del film lacrimale.

Fattori multipli possono causare la secchezza dell’occhio dopo un intervento di cataratta! Quindi c’è da meravigliarsi se questi pazienti si lamentano di occhi secchi, irritazione oculare e sensazione di grinta negli occhi dopo la chirurgia della cataratta? Non tutti i pazienti possono tuttavia lamentarsi di questi sintomi. È legato alle condizioni preesistenti della superficie oculare e all’attuale stile di vita e alle abitudini alimentari.

Naturalmente la domanda è come prevenirli e trattarli se accadono dopo la chirurgia della cataratta.

  1. Trattare l’occhio secco preesistente

È molto importante escludere qualsiasi forma di anomalia del film lacrimale prima della chirurgia della cataratta ed educare il paziente a riguardo. A seconda della gravità, il trattamento può essere prescritto anche prima dell’intervento di cataratta. L’obiettivo è quello di stabilizzare la superficie oculare e poi dovrebbe essere continuato anche dopo l’intervento per i primi mesi. Inoltre, dei tappi temporanei possono essere inseriti durante l’intervento di cataratta.

  1. Uso di farmaci dopo l’intervento di cataratta

E’ importante usare farmaci senza conservanti dopo l’intervento. I colliri con conservanti dovrebbero essere sospesi il più presto possibile. Inoltre, impacchi caldi e lubrificanti dovrebbero essere continuati per alcuni mesi dopo l’intervento di cataratta. A seconda dello stato della superficie oculare può essere continuato anche per un periodo più lungo.

Per concludere, dirò semplicemente che anche se la sensazione di disagio, prurito e bruciore è comune dopo l’intervento di cataratta, è rassicurante capire che non è dovuto a nessuna complicazione chirurgica. Mantenete il vostro oculista come al solito e godetevi la vostra vita senza cataratta al massimo.

Informazioni sul Dr. Vandana Jain: Il Dr. Vandana Jain è un chirurgo di cataratta, cornea e LASIK con formazione internazionale. Pratica la più recente chirurgia della cataratta e utilizza tutte le ultime tecniche, laser e lenti per la chirurgia della cataratta. L’obiettivo del dottor Jain è quello di assicurarsi che il paziente ottenga il meglio delle tecniche di chirurgia della cataratta, le lenti per la cataratta e i risultati della chirurgia della cataratta secondo i parametri dei loro occhi. Il dottor Jain mira a rendere l’esperienza e i risultati della chirurgia della cataratta i migliori per il paziente.

Centro per la chirurgia della cataratta presso l’Advanced Eye Hospital and Institute, Navi Mumbai- Il centro di chirurgia della cataratta presso l’Advanced Eye Hospital and Institute a Navi Mumbai è uno dei centri di chirurgia della cataratta più avanzati in India. L’ospedale è certificato ISO e dotato delle ultime e migliori macchine diagnostiche e chirurgiche per la chirurgia della cataratta. I processi di trattamento dei pazienti, le sale di consultazione, le aree di attesa, la tuta diagnostica per la cataratta e le sale operatorie sono molto ben progettate mantenendo la sicurezza dei pazienti come un fattore fondamentale. Il personale e i medici sono altamente qualificati e forniscono cure personalizzate a tutti. Pazienti da Chembur, Vashi, Sanpada, Nerul, Belapur, Kharghar, Panvel, e tutta Mumbai visitano il centro e ottengono la loro chirurgia della cataratta fatta con soddisfazione

Advanced Eye Hospital And Institute (AEHI) può essere raggiunto a (O): +91 22 67313636, (Emergenza): +91 9167360360 o anche attraverso Email: [email protected]

Puoi prendere un appuntamento online attraverso questo link: PRENOTA UN APPUNTAMENTO

O raggiungici attraverso questo modulo:

Annunci

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.