Articles

La storia dietro Sherlock Holmes

Ogni anno, migliaia di persone visitano uno degli indirizzi più famosi del mondo: 221b Baker Street, Londra. L’indirizzo è famoso per essere il luogo in cui visse il detective Sherlock Holmes nei famosi racconti di Sir Arthur Conan Doyle.

Vuoi saperne di più? Visita il nostro sito per iniziare a imparare l’inglese online oggi stesso!

Molte persone sono così prese dalle storie che dimenticano che Sherlock Holmes non era una persona reale e quindi non ha mai realmente vissuto a questo indirizzo. Infatti, non c’era nessuna casa lì quando Conan Doyle scrisse le storie. Nonostante questo, il museo di Sherlock Holmes, che si trova effettivamente al numero 239, è un posto divertente da visitare se ci si trova a Londra.

Quindi, se Sherlock Homes era un personaggio inventato, perché così tante persone pensano a lui come a una persona reale?

Si dice spesso che il personaggio Sherlock Holmes era basato su una persona reale chiamata Benjamin Bell, un chirurgo forense per cui Conan Doyle lavorava come impiegato all’infermeria reale di Edimburgo. L’abilità di Sherlock Holmes nel risolvere i problemi e le sue capacità di osservazione sono basate sul chirurgo. Bell fu persino chiamato dalla polizia per partecipare a diverse indagini, proprio come Sherlock Holmes.

Inizia il tuo apprendimento dell’inglese online con EF English Live. Iscriviti oggi stesso e ottieni una prova gratuita di 14 giorni! Qualunque siano i tuoi obiettivi, il nostro corso di inglese online garantisce il tuo successo.

Conan Doyle ha trovato l’ispirazione per il nome del suo famoso detective altrove, però. Era un esperto giocatore di cricket e combinò i nomi di altri noti giocatori, Shacklock e Sherwin, per creare il nome ‘Sherlock’.

Un’altra cosa che fa sembrare il personaggio una persona reale sono le sue abitudini particolari. Raramente faceva colazione e aveva tre pipe che gli piaceva fumare. Aveva anche un’abitudine che oggi sarebbe illegale: assumere cocaina! Non è chiaro esattamente quali di queste abitudini piacessero a Conan Doyle, ma essendo un chimico formato, ne avrebbe capito gli effetti.

Sherlock Holmes è anche un membro onorario della Royal Society of Chemistry. Anche se non è una persona reale, la società ha deciso di nominarlo membro. Anche se i suoi famosi metodi per risolvere i misteri sono nati nella finzione, molti di essi sono diventati parte della polizia moderna.

Molto di ciò che pensiamo del personaggio non proviene dai libri originali. Gli esempi più famosi sono il cappello che la maggior parte delle persone pensa che indossi, che è un berretto piatto nei libri ma un deerstalker nella maggior parte delle immagini e il fatto che non dice mai “Elementare, mio caro Watson” in nessuno dei libri.

Anche se il personaggio è inventato la maggior parte dei luoghi sono reali. Uno dei punti di forza di Conan Doyle come autore è descrivere una Londra che sembra così reale al lettore. Molto di questo è dovuto alla sua conoscenza dettagliata della città e alla sua capacità di osservazione vinta. La maggior parte dei luoghi famosi nei libri sono a Londra e i fan di Sherlock Homes amano visitare i luoghi dei libri e quelli usati successivamente nei film.

Sherlock Holmes è il secondo personaggio più ritratto nei film dopo Dracula, il che è parte di ciò che lo rende così famoso in tutto il mondo. Quindi, ora che conosci la storia dietro il personaggio, qual è la tua versione preferita delle storie di Sherlock Holmes? I libri, i film o la serie TV?

Se hai trovato questo interessante, non dimenticare di leggere queste altre storie che possono aiutarti a imparare l’inglese online.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.