Articles

Il caveau: L’inseguimento del Bronco bianco di O.J. Simpson stordisce la nazione il 17 giugno 1994

Il 17 giugno 1994, l’ex giocatore della NFL O.J. Simpson salì su un Ford Bronco bianco e divenne un fuggitivo della legge, portando all’infame inseguimento della polizia sulle autostrade di Los Angeles che ha sconvolto una nazione stupita dalla caduta della star.
In precedenza, Simpson era stato accusato del brutale omicidio della sua ex moglie Nicole Brown Simpson e del suo amico Ronald Goldman. Invece di consegnarsi alla custodia della polizia, il leggendario giocatore di football salì sull’auto del suo amico Al Cowlings e rifiutò di arrendersi.
Milioni di persone si erano sistemate davanti al loro schermo televisivo per guardare i New York Knicks affrontare gli Houston Rockets nelle finali NBA. Tuttavia, a metà della partita, rimasero scioccati nel vedere le ultime notizie che Simpson era inseguito da più di una dozzina di auto della polizia ed elicotteri televisivi.
Cowlings chiamò il 911 mentre guidava l’auto in fuga e affermò che Simpson era armato con una pistola puntata alla sua testa. Ha detto che ha preteso che Cowlings lo portasse alla sua tenuta a Brentwood o si sarebbe ucciso.
Questo ha portato ad un bizzarro inseguimento a bassa velocità che alla fine si è concluso a casa di Simpson, dove la polizia ha aspettato per quasi un’ora prima che entrambi gli uomini si consegnassero e fossero arrestati.
“Se avete guardato la televisione nelle ultime due ore, avete visto la ricerca di O.J. Simpson”, ha detto il conduttore di Eyewitness News Bill Beutel, durante il notiziario in differita nei primi momenti del 18 giugno. “E quella ricerca si è conclusa stasera sotto l’occhio della telecamera fuori dalla sua porta di casa a Brentwood…circondato da polizia, elicotteri e giornalisti.”

Al Madison Square Garden, molti fan sono rimasti sotto shock quella notte.
“Spero che non sia stato lui, quel ragazzo era una leggenda”, ha detto Paul Candrelli a Eyewitness News. “
L’inseguimento è stato l’ultimo capitolo di una saga che si è conclusa il 3 ottobre 1995, con Simpson assolto da tutte le accuse, anche se Simpson e l’infame caso non hanno mai lasciato i titoli dei giornali.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.