Articles

Il caffè può davvero farti ubriacare! Ecco quante tazze ci vogliono

Ci vuole uno. E con “uno” intendo un latte.

Mi succede una cosa molto divertente quando bevo caffè. Se non bevo una tazza quando mi sveglio, sono uno zombie come la maggior parte delle persone che conosco. Ma se ne bevo più di due (e a volte solo una e mezza) mi sento eccitato, vertiginoso, sciocco e iperattivo.

È molto simile all’essere ubriaco, fino al crollo una volta che finisce e ai sentimenti di vergogna e imbarazzo per le mie buffonate alimentate dal caffè.

Guarda questo!

Class FitSugar

Ho pensato che forse ero solo ultrasensibile agli effetti del caffè. Non c’è niente di troppo assurdo. Voglio dire, il caffè non ha reso le mie tette più piccole, ma sono sicuramente sensibile ad esso. Conosco alcune altre persone che sono anche super sensibili agli effetti del nostro caffè mattutino.

La maggior parte dei medici professionisti vi dirà di limitare l’assunzione di caffeina a 400 mg al giorno. Questo si traduce in quattro tazze di caffè in un periodo di ventiquattro ore. Io sono un amante del caffè e persino io riconosco che sarebbe difficile per me ingerire più di quattro tazze in un giorno.

Ma quando qualcuno ha menzionato una cosa chiamata intossicazione da caffeina, tutto ha cominciato ad avere senso per me! Ci vorrebbero OTTO tazze di caffè per dare alla persona media quella sensazione di “ubriachezza”.

L’intossicazione da caffeina (un disturbo psichiatrico molto reale) di solito non fa effetto finché una persona non ha ingerito 1000 mg di caffeina, e di solito in una sola seduta.

Quindi cosa succede a me e ai miei amici sensibili al caffè ogni volta che prendiamo una tazza di caffè e ci sentiamo come se fossimo stati fuori a far festa al bar tutta la notte? Si scopre che potrebbe essere che sono semplicemente nato così – e potrebbe essere il caso anche per te!

Un nuovo studio ha esaminato il DNA di 3.000 devoti bevitori di caffè. Hanno scoperto che (oltre ad essere dei veri stronzi al mattino) alcune persone nello studio avevano una variazione di un gene chiamato PDSS2. Ora questo potrebbe sembrare un tipo di console per videogiochi, ma non lo è. PDSS2 riduce la capacità del corpo di scomporre la caffeina.

Questo significa che la caffeina che è già nel vostro sistema sarà ancora lì quando avrete la vostra seconda tazza di caffè, e la terza, e la quarta.

Quindi, mentre tutti gli altri elaborano la caffeina come un normale adulto, tu probabilmente stai correndo per la stanza, perché il tuo DNA si aggrappa ad ogni sorso di caffeina che prendi e lo tiene per qualche scopo superiore e imprevedibile.

Un’altra cosa potenziale che potrebbe mandarti in un colpo di coda da ubriaco? Alcuni scienziati credono che la colpa sia delle nostre papille gustative! Poiché i gusti amari erano originariamente percepiti come minacciosi per i primi esseri umani, la reazione di vertigini o capogiri a gusti troppo amari come il caffè potrebbe essere un ricordo di molto tempo fa, quando le tue papille gustative potrebbero aver inviato un messaggio al tuo corpo che il pericolo era vicino.

Qualunque sia la ragione, c’è una soluzione: rallentare il consumo di caffè! Se hai i tremori dopo una tazza di caffè, dimezza la quantità. Se sei COSI’ sensibile alla caffeina, ridurre il consumo è ancora l’opzione migliore.

Ovvero o cambiare o decaffeinato!

Guarda altre grandi storie da YourTango:
Bere caffè rende le tue tette più piccole, dice la scienza
50 costumi di Halloween totalmente intelligenti per le coppie

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.