Articles

I tanga fanno male?

25 marzo 2020

I tanga fanno male?

Molte donne (me compresa) hanno un rapporto di amore/odio con i tanga. Al loro meglio, ti fanno sentire immediatamente sexy, ma al loro peggio, sono la biancheria intima dall’inferno specificamente progettata per darti la peggiore smutandata della tua vita. Ovunque tu cada in questo spettro, la maggior parte delle donne ha almeno un perizoma nel cassetto della biancheria. Ma quello che forse non hai mai considerato è come un perizoma possa influenzare la tua salute vaginale. È possibile che indossare un perizoma possa portare a irritazioni, infezioni o peggio? Oggi lo scopriamo.

Sfatare il mito dell’infezione

La maggior parte delle persone assume che il design del perizoma (sai, avere un minuscolo pezzo di tessuto che copre la tua vagina e una stringa ancora più piccola di tessuto alloggiata tra le tue chiappe) è un biglietto di sola andata per l’infezione-ville. Tuttavia, nella mia ricerca, ho scoperto che uno dei più grandi miti che circondano i tanga è che indossarli porta all’infezione. Mentre alcuni tipi di tanga possono aumentare il rischio di un’infezione, questa non è la norma – almeno per coloro che non sono inclini alle infezioni in primo luogo. Numerosi studi hanno tentato di trovare una correlazione tra i perizomi e le tre principali infezioni che le donne sperimentano a sud del confine (vaginite da lievito, infezioni del tratto urinario e vaginosi batterica), e tutti sono risultati vuoti. C’è poca o nessuna prova a sostegno del fatto che i tanga influenzino qualsiasi aspetto della pelle vulvare, compreso il suo pH, il microclima della pelle o la microflora aerobica.

Quindi, gli esperti concordano sul fatto che se sei in buona salute, c’è un rischio molto basso di contrarre un’infezione solo indossando un tanga. Ma se sei qualcuno che è predisposto alle infezioni, è una storia leggermente diversa. La natura fragile dei perizomi significa che tendono a muoversi, il che può portare al trasferimento di batteri dall’ano alla vagina. Sì, questo è abbastanza disgustoso. Ma prima di buttare via ogni perizoma che hai mai posseduto, è importante valutare la situazione “laggiù”, perché per la maggior parte delle donne che non sono inclini a infezioni, questo trasferimento di batteri è un non-problema quando si tratta della tua salute.

Valutare la situazione “laggiù”

Anche se il mito del tanga che causa infezioni è per lo più solo quello – un mito, non fa male assicurarsi di essere in salute prima di iniziare (o smettere) di indossare tanga per sempre. La prima cosa che devi fare è scoprire se sei incline alle infezioni. Per farlo, prova a pensare al numero di infezioni vaginali, batteriche o urinarie che hai avuto nel corso della tua vita. Da lì, chiedete il parere del vostro medico.

Oltre a prendere in considerazione qualsiasi passato con l’infezione, pensa se hai o no qualche condizione di salute esistente laggiù. Stiamo parlando di cose come le emorroidi o il lichen sclerosus (una condizione della pelle che causa pelle bianca a chiazze nelle regioni genitale e anale). No, indossare un perizoma non ti darà queste condizioni, ma può peggiorare di molto le cose se le hai già. In definitiva, solo perché sei incline alle infezioni o hai una condizione di salute esistente, non significa che devi dire addio al tanga per sempre. Invece, devi solo prendere ulteriori precauzioni o, nel caso delle emorroidi, aspettare che siano scomparse prima di infilare il tuo paio di mutande preferite.

Lascia il pizzo e abbraccia il cotone

Come tutti i modelli di biancheria intima, i tanga sono disponibili in una serie di tessuti. Per alcune donne, non hanno senso indossare un perizoma se non è il più sexy e merlettato possibile. Per altre, si tratta di funzionalità – un perizoma in microfibra elimina contemporaneamente le linee delle mutandine e ti tiene asciutta durante la lezione di spinning. Con così tanti stili divertenti, colorati e sexy là fuori, il cotone sembra abbastanza noioso in confronto. Ma secondo gli esperti, la regola numero uno quando si tratta di tanga è: Vai col cotone. La vulva è una zona estremamente sensibile. Quindi, si vuole trattarla il più delicatamente possibile. Il cotone è il tessuto intimo più morbido che ci sia (e non lasciare che nessuno ti dica il contrario). Oltre ad essere morbido, è anche traspirante e assorbente, quest’ultimo aspetto è fondamentale perché vuoi che la tua biancheria assorba piuttosto che intrappolare l’umidità. I tessuti sintetici sono noti per contenere l’umidità, e tutta questa umidità aggiuntiva nella tua regione inferiore può portare rapidamente a infezioni o irritazioni. In sostanza, risparmiate i tanga di pizzo o di seta per una notte con il vostro partner quando sapete che si toglieranno più velocemente di quanto possiate dire “infezione da lievito”.

La conclusione? Se ti piace indossare i tanga e non hai alcuna condizione di salute esistente, fai pure. Ma indossate modelli di cotone il più possibile e soprattutto, state al sicuro. Se provate qualsiasi tipo di disagio, cambiateli con un buon vecchio paio di slip maschili al più presto (nessuno giudica).

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.