Articles

FirstCry Parenting

Le regole di bere frequentemente acqua e soddisfare un certo requisito per la salute generale e l’idratazione che seguiamo non si applicano ai bambini. Questo ci porta alle domande importanti: A partire da quale mese i neonati possono bere acqua? Quali sono i segni di disidratazione nei neonati? Ci si può anche chiedere se un bambino di 1 mese può addirittura bere acqua! Diamo un’occhiata a tutti i dettagli rilevanti e precisi su come dare acqua ai bambini.

Video: Introdurre l’acqua ai bambini

Quando i bambini possono iniziare a bere acqua?

Molti nuovi genitori non sono sicuri di quando dovrebbero introdurre l’acqua nella dieta del loro bambino. A differenza degli adulti che devono consumare quantità significative di acqua ogni giorno, il caso è diverso per i bambini. Il loro fabbisogno d’acqua varia a seconda dell’età, e dare troppa acqua prima che il loro sistema sia pronto per essa può avere effetti negativi.

Dalla nascita ai 4 mesi

I bambini allattati al seno non hanno bisogno di acqua supplementare poiché il latte materno è considerato un superalimento che soddisfa tutte le esigenze alimentari e di liquidi di un bambino. Questo perché il latte materno fornisce la quantità necessaria di fluidi di cui il bambino ha bisogno per rimanere idratato. In breve, non dovreste nemmeno preoccuparvi di fornire acqua extra a un neonato, purché allattiate a richiesta.

Anche un bambino allattato in formula non richiede troppa acqua supplementare. La maggior parte delle formule per bambini contiene istruzioni specifiche per la quantità di acqua da aggiungere per una diluizione sufficiente. Quando si seguono queste istruzioni e si regola la consistenza della formula con l’età del bambino, lo si mantiene sufficientemente idratato quando si nutre in tempo.

5 – 8 mesi

I bambini devono bere acqua durante questi mesi? La risposta è che non c’è una regola fissa a questo proposito. Fino ai 6 mesi, non c’è bisogno che il bambino beva altro oltre al latte materno o al latte artificiale. L’acqua è generalmente introdotta ai bambini una volta che hanno superato la fase neonatale e stanno lentamente passando agli alimenti oltre al latte materno.

ADVERTISEMENT

I bambini di solito iniziano con il cibo solido tra i 5 e gli 8 mesi di età. In questo periodo, si può fornire acqua in una tazza a bicchierino per il bambino da sorseggiare un paio di volte al giorno. Questo non deve essere troppo frequente, supponendo che lei allatti ancora al seno o che allatti il suo bambino oltre a fornirgli dei solidi.

9 – 12 Mesi

Quando compie un anno o giù di lì, può continuare ad allattare al seno; offra acqua o succo diluito in una tazza durante i pasti. Tuttavia, eviti di dare bevande gassate o con dolcificanti artificiali. Come neomamma, potresti essere confusa sul fabbisogno d’acqua del tuo bambino. Dal momento che è troppo piccolo per esprimere la sete, potrebbe essere preoccupata che il suo bambino non sia idratato correttamente o se deve integrare il latte materno con acqua. I bambini generalmente comunicano attraverso vari segnali o suoni e tendono ad indicare la tazza dell’acqua o ad usare il linguaggio dei segni per dire che vogliono l’acqua. Durante le poppate, se si rifiuta di mangiare o ingoia il bolo di cibo, indica che ha bisogno di acqua. Quando viene offerta dell’acqua, i bambini ne bevono quanto richiesto. Se la tazza dell’acqua viene portata via, potrebbero piangere o piegarsi in avanti per raggiungere la tazza, il che indica che hanno bisogno di più acqua. Il grido è un pianto continuo e sommesso che può essere visto se il bambino ha mal di pancia o se c’è un’incapacità di fare movimenti, comunemente dovuta ad un’inadeguata assunzione di acqua.

Come posso introdurre l’acqua nei neonati?

L’acqua dovrebbe essere data ai bambini solo dopo che hanno iniziato a mangiare cibi solidi. Fino all’età di un anno, i loro reni non sono maturati a sufficienza per metabolizzare troppa acqua. Di conseguenza, il loro fabbisogno d’acqua è minimo. Tuttavia, è possibile introdurre il bambino al gusto dell’acqua dandogli piccoli sorsi alla volta. Potete riempire d’acqua il biberon o la tazza per bambini e dargliene qualche sorso quando manifesta la sete. Inoltre, non date al vostro bambino acqua da una tazza aperta fino a quando non è molto più grande.

Quanta acqua dare ai bambini

Se vi state chiedendo quanta acqua per un bambino di 6 mesi è essenziale, dovete sapere che dipende dal bambino e dalle sue abitudini alimentari. Se è ancora allattato al seno, qualche sorso è più che sufficiente per saziarlo. La disidratazione del bambino è rara quando i bambini ricevono i loro liquidi necessari dal latte materno o da un’alimentazione artificiale. Quindi, questo non dovrebbe essere motivo di preoccupazione. I bambini che hanno meno di 4 mesi non hanno bisogno che l’acqua sia fornita loro separatamente. I loro corpi sono idratati dai fluidi nelle loro pappe.

Intossicazione da acqua nei bambini

Mentre troppa acqua non causa alcun danno irreparabile negli adulti sani, può essere piuttosto pericoloso nei bambini piccoli. Dare ai bambini di età inferiore ai 6 mesi troppa acqua può interrompere la capacità naturale del corpo di assorbire le sostanze nutritive dal latte materno o da un alimento artificiale. Bere troppa acqua in un periodo di tempo molto breve può far scendere il livello di sodio nel loro corpo. I loro reni non sono abbastanza maturi per gestire grandi quantità di acqua alla volta, e questo può portare ad una condizione pericolosa chiamata intossicazione da acqua. Se ci sono sintomi di intossicazione da acqua nel tuo bambino – visione sfocata, irritabilità, esaurimento dopo il consumo di acqua – richiede un’attenzione medica immediata. Troppa acqua può causare convulsioni nei bambini. Questo è anche lo stesso motivo per cui non è saggio dare lezioni di nuoto ai neonati. Nella probabilità che ingurgitino enormi quantità d’acqua mentre sono in piscina, può causare intossicazione da acqua e portare a un’emergenza medica.

ADVERTISEMENT

I bambini hanno bisogno di bere acqua a volte?

Anche se i neonati non hanno bisogno di bere acqua, i loro corpi ne avranno bisogno man mano che crescono. Quindi, man mano che il tuo bambino cresce, puoi introdurre tranquillamente l’acqua nella sua dieta. I bambini possono bere circa 30 ml d’acqua fino a quando hanno 4-6 mesi, ma limitare qualsiasi altra quantità d’acqua. Potete aumentare lentamente l’assunzione di acqua quando il vostro bambino ha da 9 mesi a 1 anno di età. Una volta che il vostro bambino ha un anno, il suo sistema corporeo è abbastanza maturo per tollerare quantità maggiori di acqua. Tuttavia, anche dopo il suo primo compleanno, mantenete l’assunzione di acqua sotto controllo.

FAQ su come dare l’acqua al vostro bambino

Consentiteci di affrontare alcuni dei dubbi più comuni sul dare l’acqua ai bambini piccoli e chiarire ogni ulteriore confusione.

ADVERTISEMENT

È sicuro dare acqua a un bambino di 6 mesi o più piccolo?

La risposta è che si può sempre dare qualche sorso d’acqua ai bambini tra i 4 e i 6 mesi. Tuttavia, quantità superiori a 30-60 ml non sono sicure in un solo giorno.

Si può diluire il latte artificiale con acqua?

Se si usa un latte artificiale pronto all’uso, non è necessario aggiungere acqua. Tuttavia, se si utilizza una formula in polvere, sarà necessario aggiungere acqua per mescolarla. Fate attenzione a non mescolare più acqua di quanto raccomandato, perché potrebbe causare complicazioni come le convulsioni.

ADVERTISEMENT

Quando i bambini possono iniziare a bere acqua?

Molti genitori si chiedono a che età si può dare acqua a un bambino. Come è stato detto prima, i bambini allattati al seno e con latte artificiale non hanno bisogno di acqua supplementare. Si raccomanda infatti di introdurre l’acqua nella dieta del bambino solo dopo i 4-6 mesi di età.

Che cosa succede se un bambino si disidrata?

Un bambino allattato esclusivamente al seno a richiesta ha poche possibilità di disidratazione. Anche i bambini allattati con formula ricevono la quantità necessaria di acqua con il loro cibo.

ADVERTISEMENT

Possiamo dare acqua a un bambino che allatta al seno?

Non si consiglia di dare acqua a un bambino che allatta al seno. Il fabbisogno di liquidi del bambino è soddisfatto dal latte materno stesso.

Può troppa acqua per i bambini portare a segni di convulsioni?

Sì, un consumo eccessivo di acqua causerà una condizione chiamata intossicazione da acqua nei bambini piccoli. Questa è una condizione molto pericolosa che può portare a convulsioni drammatiche. Ha anche un impatto significativo sul corpo del bambino, poiché i livelli di sodio scenderanno con un apporto eccessivo di acqua.

L’acqua è una necessità inevitabile per la sopravvivenza degli organismi viventi. Come adulti, ci viene consigliato di bere molta acqua ogni giorno e di soddisfare il requisito giornaliero raccomandato per una salute ottimale, ma non è lo stesso per i bambini. Assicuratevi di seguire le raccomandazioni del vostro medico sul dare acqua al vostro bambino per assicurarvi che rimanga in salute.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.