Articles

Dovreste gestire i soldi insieme o separatamente?

Gestire i vostri soldi insieme quando avete una relazione seria può essere difficile – scoprite come pianificare le vostre finanze comuni ed evitare mal di testa e discussioni sui soldi.

  • Cose a cui pensare quando decidete come gestire i vostri soldi
  • Condividere, dividere, pagare un assegno o tenere i vostri soldi separati?
  • Non buttarti subito a capofitto
  • Che fare se sei in credito universale?
  • Che fare se il tuo partner spende troppo?
  • Proteggere te stesso e la tua famiglia

Cose a cui pensare quando si decide come gestire il proprio denaro

Non c’è un approccio unico per tutti

Puoi usare il nostro pianificatore di bilancio gratuito per avere un’idea di quanti soldi tu e il tuo partner avete in entrata e in uscita.

Il modo in cui gestite le vostre finanze dipenderà dai vostri atteggiamenti verso il denaro.

Potreste trovare alcune aree in cui siete felici di condividere la responsabilità, ma altre in cui è necessario raggiungere un compromesso.

Prima di iniziare, cercate di capire l’approccio e l’atteggiamento dell’altro verso il denaro.

Questo vi aiuterà a trovare aree in cui siete d’accordo – e in disaccordo – così potrete individuare potenziali problemi prima che accadano.

Stare attenti alle finanze comuni se uno di voi ha una storia di credito scadente

Vivere con, o essere sposati con qualcuno con un cattivo punteggio di credito non influenzerà il vostro.

Tuttavia, non appena aprite un conto bancario congiunto o accendete un mutuo insieme, il vostro rating di credito potrebbe essere influenzato.

Per esempio, sarete ‘co-puniti’ se fate domanda di credito. E’ una buona idea per entrambi controllare il vostro rating di credito prima di combinare le vostre finanze.

Scopri Come controllare il tuo rapporto di credito.

Fiducia e correttezza

Quando aprite un conto bancario congiunto sarete entrambi responsabili per qualsiasi debito o scoperto, quindi è vitale che vi fidiate l’uno dell’altro.

Dovete essere chiari su quello che considerate un contributo equo e attenervi ad esso.

Ricordatevi di rivedere qualsiasi accordo se qualcosa cambia. Per esempio, se uno di voi cambia lavoro, o se avete dei figli.

Fissate dei limiti e siate chiari sull’indipendenza

Siate chiari fin dall’inizio su cosa vi aspettate. Provate a stabilire un limite di spesa, in modo che qualsiasi cosa al di sopra di quell’importo abbia bisogno di una decisione congiunta prima di comprarla.

Assicuratevi di essere onesti su quanta indipendenza avrete entrambi. In questo modo entrambi sapete a che punto siete e non avrete bisogno di litigare per eventuali disaccordi. Abbiate un piano per se le cose vanno male e non abbiate paura di scriverlo se pensate che questo lo renderà più facile da rispettare.

Assicuratevi di essere partner alla pari

Evitate una situazione in cui solo uno di voi capisce le vostre finanze.

Non importa quanto uno di voi possa essere disinteressato a gestire il denaro, permettere ad un partner di controllare tutte le finanze comuni è un male per entrambi.

Una comprensione reciproca significa che entrambi saprete cosa potete e non potete permettervi e che se dovesse succedere qualcosa ad uno di voi, l’altro avrebbe un’idea dei suoi affari finanziari.

Parlare al vostro coniuge o partner di soldi

E’ importante sapere esattamente cosa sta succedendo con i vostri soldi come coppia, quindi discutete le vostre finanze con il vostro partner regolarmente e apertamente. Questo vi aiuterà a rimanere entrambi coinvolti nelle finanze domestiche, a gestire il vostro denaro in modo responsabile e ad affrontare qualsiasi problema insieme.

Condividere, dividere, pagare una paghetta o tenere i soldi separati?

Sta a voi decidere come gestire il vostro denaro quando avete una relazione. In generale, ci sono quattro modi principali per farlo:

  • tenere conti separati
  • condividere e gestire tutto come una coppia
  • la persona che guadagna di più paga al suo partner una “indennità”
  • condividere alcune responsabilità ma tenere alcune cose private.

Puoi trovare maggiori informazioni su come funziona ogni metodo qui sotto, ma ricorda che dovrai pensare attentamente a quale si adatta meglio alla tua situazione.

Mantenere i soldi completamente separati

Se non avete un conto comune, entrambi terrete i vostri guadagni separati.

Qualsiasi bolletta che condividete come l’affitto o il mutuo deve essere divisa caso per caso.

Ecco alcuni modi per essere sicuri di avere sempre il controllo dei vostri soldi quando li gestite separatamente:

  • Pianificare tutto e comunicare regolarmente: In questo modo saprete sempre cosa entra e cosa esce.
  • Decidete come dividere le bollette: Che sia 50/50 o in un altro modo, devi essere chiaro su come dividerai la responsabilità.
  • Pensa al tuo partner quando prendi decisioni di spesa: Condividerete la responsabilità, quindi assicuratevi di non spendere troppo, altrimenti il vostro partner dovrà recuperare la differenza per pagare le bollette.

Dividete tutto in un conto comune

Potete unire tutte le vostre entrate in un unico fondo e usarlo per tutte le vostre spese, dalle piccole cose quotidiane al pagamento di affitto, mutuo e bollette.

Questo può rendere il bilancio molto più facile, ma avrete bisogno di un conto comune per farlo funzionare senza problemi.

In questo modo, avrete entrambi il controllo sul denaro ed entrambi sarete in grado di vedere cosa spende l’altra persona.

Ecco alcuni modi per assicurarsi che la condivisione di tutto funzioni bene per voi:

  • Assicuratevi di avere modelli di spesa, abitudini e comportamenti simili – altrimenti non sarete d’accordo e inizierete a litigare sui soldi.
  • Concordate una soglia di spesa tra di voi – se volete pagare qualcosa di più costoso della soglia, dovrete essere entrambi d’accordo per evitare una discussione.

Dividere in mio, tuo e nostro

Quando state condividendo la responsabilità delle finanze, un compromesso potrebbe essere il modo migliore di procedere.

Potete aprire un conto comune per occuparvi delle bollette, ma mantenere i vostri conti personali per pagare le cose che desiderate individualmente.

È un ottimo modo per rendere più facile il bilancio e mantenere un po’ di indipendenza e privacy.

Ecco alcune cose a cui pensare quando state decidendo come condividere la responsabilità:

  • Decidete quali bollette pagare dal conto comune.
  • Stabilitevi su un contributo da versare nel conto comune ogni mese, che sia 50/50 o legato alla dimensione del vostro reddito.
  • Pensate ai vostri modelli di spesa, abitudini e comportamenti e concordate ciò che è accettabile per entrambi, in modo da evitare disaccordi e discussioni sui soldi.

Il principale percettore di reddito paga al partner un’indennità

Se uno di voi non guadagna, o guadagna meno dell’altro, potreste entrambi tenere conti separati e far pagare al partner un’indennità.

La persona che guadagna di più può trasferire un importo concordato ogni settimana o mese sul conto del partner.

Potete entrambi decidere se l’importo che viene trasferito è denaro per le bollette di casa e per le spese, o solo per le spese personali.

Ci sono alcune cose da discutere prima di seguire questa strada:

  • Assicuratevi che entrambi siate a vostro agio con l’idea.
  • Il sussidio non dovrebbe essere visto come un “favore” – se un partner si occupa dei bambini, o lavora come badante – anche quello è un lavoro.
  • Parlate di tutti i tipi di spese che devono essere coperte dal sussidio e assicuratevi che l’importo mensile o settimanale sia sufficiente.

Non buttarti subito a capofitto

Condividere un conto è un grande passo, quindi potrebbe essere una buona idea testare le acque prima di andare fino in fondo e condividere tutto.

Prova ad aprire un conto comune senza scoperto ed entrambi contribuiscono con una piccola somma ogni mese.

Utilizza il denaro per condividere la responsabilità di una o due bollette per vedere come va.

Dopo qualche mese, siediti e discuti per vedere se funziona bene. Se è così, potete aumentare i vostri contributi e iniziare a condividere di più la responsabilità.

Se avete molti soldi nei risparmi, potreste voler aprire un conto di risparmio congiunto dove dovrete essere entrambi d’accordo prima di poter prelevare del denaro.

Questa è una buona salvaguardia contro una persona che attinge ai risparmi senza prima discuterne con l’altra.

Che cosa succede se siete in credito universale?

Quando il credito universale sarà introdotto, il modo in cui riceverete i benefici cambierà e dovrete decidere se avere un conto congiunto è meglio per la vostra famiglia.

Leggete di più in Pagamenti congiunti del credito universale per le coppie.

Cosa succede se il tuo partner spende troppo?

Se il tuo coniuge o partner spende più soldi di quanto tu possa permetterti, è fondamentale parlarne. Mettere la testa sotto la sabbia non farà sparire il problema.

Puoi trovare consigli su come parlare al tuo partner di soldi sul sito Relate.
Se sei pronto a lavorare insieme, troverai molto utile ‘Stop Spending – Tips & tools to help you fight yourselfopens in new window’ sul sito MoneySavingExpert.

Se parlare finisce solo in discussioni (e i problemi di relazione possono spesso essere una delle cause delle spese eccessive), avrete bisogno dell’aiuto di:

  • un consulente,
  • un consulente per il debito; o
  • un consulente di relazione.
Se l’aumento del debito è il problema principale, contatta un servizio gratuito e imparziale di consulenza sul debito – vedi Dove andare per avere una consulenza gratuita sul debito.

Proteggere te stesso e la tua famiglia

Potrebbe arrivare un momento in cui semplicemente non riesci a vedere una luce alla fine del tunnel.

Se questo è il caso, devi proteggere te stesso e il resto della famiglia dai problemi creati dalla spesa eccessiva.

Evitare i debiti comuni

Se hai dei debiti comuni, ricorda che entrambi siete responsabili di ripagarli interamente.

Se il vostro partner non paga la sua parte, sarete comunque responsabili.

Quindi non accettate nuovi debiti comuni se non siete completamente soddisfatti dell’accordo.

In particolare non accettate debiti garantiti sulla vostra casa.

Tieni la tua carta di credito per te

Anche se le carte di credito non possono essere “congiunte”, è comune avere un titolare principale e altri utenti autorizzati.

Quando un utente autorizzato accumula un conto ingestibile, è ancora responsabilità del titolare principale della carta pagare.

Quindi, se il tuo partner è un utente autorizzato sulla tua carta, considera di annullare l’autorizzazione.

Proteggi il tuo rating di credito

Essere legato finanziariamente a qualcun altro può influenzare il tuo rating di credito e potrebbe renderti difficile ottenere nuovo credito.

Se puoi, evita conti bancari congiunti, prestiti congiunti e bollette congiunte finché la situazione del credito del tuo partner non migliora.

Scopri di più

Scopri come agire per ridurre o evitare il debito.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.