Articles

15 fatti poco conosciuti sui gatti neri

I gatti neri sono universalmente conosciuti come animali domestici delle streghe che portano sfortuna. È vero, durante il periodo medievale, i gatti neri erano considerati alleati delle streghe a causa del loro colore scuro, e anche in alcune culture, incrociare un gatto nero porta sicuramente una sfortuna terribile. Tuttavia, non lasciatevi ingannare da queste notizie antiche, falsamente diffuse e sopravvalutate, perché la sfortuna dei gatti neri non è tutto ciò che li riguarda. Ecco alcuni fatti interessanti sui gatti neri che potrebbero scioccarvi.

#1. C’è di più in un gatto nero che il suo colore.

Anche se la persona che ha iniziato le voci sui gatti neri associati alla stregoneria probabilmente non voleva sembrare razzista, c’è davvero molto di più nella personalità di un gatto nero che il suo manto nero come la pece. Nonostante il colore unificato e gli stereotipi, i gatti neri hanno in realtà tratti di personalità distinti, così come caratteristiche fisiche, anche se non così evidenti.

#2. I gatti neri sono venerati come portafortuna in certe culture.

I popoli dell’Egitto, dell’Inghilterra (tranne lo Yorkshire), delle Midlands inglesi, dell’Irlanda e della Scozia venerano i gatti neri come portafortuna. Dai gatti neri che attraversano la tua strada ai gatti neri regalati alle spose, ci sono molte culture in tutto il mondo che guardano i gatti neri con piacere.

#3. Alcuni gatti neri non sono in realtà “neri puri”.

Ecco la verità definitiva sui gatti neri: non sono davvero così neri. La differenza è solo una questione di genetica. Alcuni modelli di colore di questi gatti sono in realtà una combinazione di tre colori di base come il nero, il bianco e il rosso.

#4.L’unica razza di gatto nero riconosciuta è il gatto Bombay.


Questo è un tipo di gatto a pelo corto creato attraverso l’allevamento del Burmese zibellino e dei gatti neri American shorthair. Hanno un manto nero distintamente simile a quello di una pantera, che assomiglia soprattutto al tipo Burmese. I gatti neri sono più affettuosi? Beh, non possiamo dire di più, ma questo tipo di gatto nero può facilmente diventare un animale domestico che giocherà, farà la guardia alla casa e farà anche una passeggiata con voi al guinzaglio.

#5. I gatti neri hanno più di una razza.

Nonostante il fatto che solo una razza di gatto nero sia stata riconosciuta, ci sono in realtà ben 21 razze diverse di piccoli felini con ‘nero’ come colore alternativo. Queste sono tutte ammesse dall’elenco della Cat Fanciers Association.

#6. Il 17 agosto si celebra il Black Cat Appreciation Day.

Esatto! Meglio segnare i vostri calendari, amanti dei gatti neri. Questo è un giorno per mettere da parte tutti gli stereotipi negativi che la gente mette sui gatti neri. Sono celebrati e apprezzati dagli amanti dei gatti che amano i felini a prescindere dal colore della loro pelle, e a prescindere dai fatti e dai miti folli sui gatti neri che la gente scrive su internet.

#7. Il nero è il colore di gatto più popolare.

Non solo il colore nero è associato alla classe e all’eleganza, ma è anche il colore di gatto più popolare secondo un sondaggio condotto da un’appassionata di gatti sul suo sito web. Certamente, nessuna quantità di sfortuna può fermare una persona che possiede un gatto nero a causa del suo colore sofisticato.

#8. Un gatto Tuxedo non è un gatto nero.

A parte la differenza dei tratti di personalità di un gatto tuxedo da un gatto nero, il felino che assomiglia allo smoking di un uomo non è un gatto nero perché è considerato un gatto bicolore. Non sono anche una razza, ma semplicemente un modello di colore che può verificarsi in quasi tutti i tipi di gatto domestico. Se vogliono far parte del club dei gatti neri, allora dovrebbero sbarazzarsi delle loro marcature bianche.

#9. Possedere un gatto nero in Giappone è un simbolo di buona fortuna per le donne single.

Se hai un amico giapponese che ha problemi a trovare l’amore, sai esattamente cosa regalargli. Si dice che possederne uno attragga potenziali pretendenti, rendendo più facile la fioritura dell’amore.

#10. La dea della protezione degli egiziani ha la testa di un gatto.

Dalle loro scritte sul muro ai loro disegni architettonici, non c’è dubbio che gli egiziani non sono solo pazzi amanti dei gatti, ma più che altro adoratori dei gatti. Adoravano una metà felina e metà donna, che chiamavano Bastet. Non c’è da meravigliarsi che i gatti neri siano da temere e venerare; erano dei e dee nella loro vita precedente.

#11. Le donne anziane che si prendevano cura dei gatti neri venivano scambiate per streghe.

Non solo queste donne venivano bruciate sui pali, ma venivano anche giustiziate pubblicamente per impiccagione. Certamente, la gente durante il Medioevo era razzista nei confronti dei gatti neri. Immaginate se queste donne si fossero invece prese cura dei piccoli felini bianchi randagi; si potrebbe osare dire che sarebbero state addirittura incoronate eroi.

#12. La pelliccia del gatto nero si fonde con i mobili.

I proprietari di gatti neri non devono preoccuparsi di sporcare i loro mobili perché la pelliccia dei gatti neri si sposa bene con qualsiasi arredamento e passa inosservata. Anche se possono sembrare collettivamente neri come la pece nel corpo del gatto, la loro pelliccia, una volta che le particelle sono lasciate sui mobili, può anche essere invisibile.

#13. I gatti neri sono i migliori amici dei marinai.

È piuttosto spiacevole che quando le donne anziane hanno gatti neri come animali domestici, vengono bruciate ai pali, ma quando i marinai hanno gatti neri come animali domestici, hanno la garanzia di tornare a casa salvi. Infatti i gatti neri sono più che benvenuti a bordo come compagni di bordo il cui compito principale è quello di cacciare i topi sulle navi britanniche.

#14. Il manto dei gatti neri può “arrugginire”.

No, il loro manto non è fatto di metallo. Si tratta di una particolarità genetica. A volte, a causa della tinta nera solida di un gatto, un’esposizione pesante e lunga al sole può far sì che i pigmenti neri della sua pelliccia si rompano per rivelare strisce nascoste. Un gatto nero, per esempio, lasciato nel deserto tornerà a casa un gatto marrone ruggine.

#15. È difficile fare una foto con i gatti neri.

È come se questi gatti vivessero una vita senza paparazzi. Spesso quando le persone scattano foto ai loro gatti neri, sembrano essere perseguitati. Ma questo non è perché i gatti neri portano sfortuna – è davvero solo una cattiva angolazione e illuminazione. Ci sono alcuni modi per catturare il tuo gatto; devi solo avere le giuste fonti di luce naturale, l’angolo perfetto e voilà – hai foto pronte per Instagram del tuo amato gatto nero.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.