Articles

12 Migliori alimenti per accelerare la digestione

I migliori alimenti per la digestione

Scegli gli alimenti pieni di fibre

Le fibre aiutano la digestione formando massa nello stomaco e nelle feci, mantenendo i rifiuti in movimento attraverso il tratto gastrointestinale (GI) e accelerando la digestione. Le raccomandazioni consigliano agli uomini e alle donne di consumare rispettivamente 38 e 25 grammi di fibre al giorno. La fibra si trova nei cibi a base vegetale e si trova soprattutto nei cereali integrali, frutta e verdura, e, tra questi, i seguenti cibi ad alto contenuto di fibre:

  1. Avena

L’avena è considerata un cereale integrale, che fornisce fibre, vitamine e minerali di cui le farine raffinate e lavorate sono prive. Infatti, questo fiocco mattutino scoppia di fibre, fornendo quattro grammi di tazza per una tazza cotta. Dalla mandorla ai mirtilli alla torta alla crema di cocco, trasforma l’avena in una di queste deliziose e nutrienti ricette di farina d’avena notturna!

  1. Popcorn

Snack senza tutti i sensi di colpa! Con 93 calorie e tre grammi di fibre per tre tazze, il popcorn soffiato all’aria è un cereale intero benefico per accelerare la digestione. La fibra che si trova principalmente nel popcorn è insolubile, rimane nella sua forma intera, gonfia le feci e promuove la regolarità. Oltre all’avena e ai popcorn, altre fonti di cereali integrali includono orzo, mais, miglio, quinoa, riso, segale e grano.

  1. Semi di Chia

I semi di Chia sono molto più che il riempitivo negli animaletti di chia della vecchia scuola… I semi dalla consistenza tapioca hanno dimostrato di essere altamente benefici per la salute, per lo più legati al suo apporto unico di mucillagine, un tipo di fibra viscosa e gelatinosa estratta da radici e semi di piante.

  1. Fagioli

I fagioli sono notoriamente noti per il loro contenuto di fibre, fornendo una media di 15 grammi per tazza! Sono anche una fonte di proteine a base vegetale, rendendo il loro uso prezioso per chi segue uno stile di vita vegetariano o vegano. I fagioli sono estremamente versatili, compreso il loro uso in zuppe, chili, tacos, casseruole e piatti di riso.

  1. Banane

Anche se le mele continuano ad essere pubblicizzate per tenere lontano il medico, le banane possono aiutare a migliorare la digestione grazie al loro contenuto di fibre e potassio. Il potassio, un elettrolita, aiuta a mantenere il muscolo nel tratto gastrointestinale in movimento, mentre la fibra che fornisce offre massa e può promuovere un intestino sano.

  1. Acqua

Anche se non è piena di fibre o tecnicamente nemmeno un alimento, l’acqua è imperativa per mantenere la fibra in funzione in modo efficiente e ridurre il rischio di costipazione. Le raccomandazioni generali incoraggiano gli adulti sani a bere un minimo di otto bicchieri d’acqua da 8 once al giorno. Caffè e tè non zuccherati possono anche contribuire all’assunzione di liquidi salutari, anche se la loro assunzione è incoraggiata ad essere limitata a 400 milligrammi al giorno.

Be Pro for Probiotics

I probiotici sono culture di batteri vivi che supportano la salute dell’intestino controllando la crescita di batteri nocivi. I probiotici comuni includono lattobacilli e bifidobatteri e richiedono il supporto di prebiotici, o carboidrati che non possono essere digeriti e agiscono come cibo per i probiotici. I probiotici comuni includono:

  1. Yogurt

Lo yogurt è fondamentalmente latte fermentato, sottoposto al processo di fermentazione con la sua fonte naturale di carboidrati (lattosio) e l’aggiunta di batteri (inclusi lattobacilli e bifidobatteri). Lo yogurt greco è anche estremamente versatile, compreso il suo uso in insalata di yogurt greco, corteccia di yogurt greco ai mirtilli, e parfait di yogurt ai mirtilli all’acero e offre questi benefici, anche oltre la digestione!

  1. Kombucha

Kombucha è essenzialmente un tè dolce fermentato con culture di lievito e batteri. Uno SCOBY (Symbiotic Culture of Bacteria and Yeast), noto anche come “fungo del kombucha” ne suggerisce i benefici per la salute, compresa quella digestiva. Se la mania del kombucha ti intriga, ecco cosa cercare quando lo acquisti.

  1. Kefir

Simile al kombucha, il kefir è prodotto con uno SCOBY, fornendo alla fine i suoi ricchi batteri sani per migliorare la digestione. La bevanda a base di latte fermentato è stata usata per alleviare un’ampia varietà di disturbi intestinali e aiuta a ridurre flatulenza e gonfiore.

Complementare la dieta con erbe e spezie

Le erbe e le spezie non solo trasformano i cibi insipidi in creazioni gustose, ma offrono vari benefici per la salute. Le seguenti hanno dimostrato di supportare una buona digestione:

  1. Zenzero

Il sapore pungente e piccante dello zenzero spesso completa la cucina cinese, sebbene presenti anche una lunga storia di salute. Infatti, lo zenzero ha dimostrato di aiutare la digestione e alleviare la nausea, con studi che dimostrano ulteriormente che l’assunzione di zenzero può ridurre la nausea e il vomito nelle donne in gravidanza.

  1. Menta

L’uso della menta per la salute e i sintomi gastrointestinali è stato in giro per centinaia di anni, in quanto aiuta a stimolare i muscoli gastrointestinali e permette il passaggio dei dolorosi gas digestivi. Il rilassamento muscolare permette anche al cibo di muoversi lungo il tratto gastrointestinale con più comodità ed efficienza, mostrando anche di migliorare la sindrome dell’intestino irritabile (IBS), una condizione cronica che colpisce l’intestino crasso e può causare crampi, dolore addominale, gonfiore e gas. Tuttavia, i sintomi di indigestione legati alla malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) non dovrebbero essere trattati con la menta piperita, poiché il suo uso può esacerbare i sintomi dolorosi.

  1. Chamomilla

Spirare la camomilla è stato lodato per i benefici salutari che offre, compreso il suo uso nelle complicazioni digestive. Il tè alle erbe può migliorare gas, diarrea, nausea e vomito, così come la cinetosi. Le caratteristiche antinfiammatorie hanno ulteriormente dimostrato l’efficacia della camomilla e i disturbi infiammatori gastrointestinali, comprese le malattie diverticolari e infiammatorie.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.